44° Sagra della polenta di San Sebastiano

Evento

Titolo:
44° Sagra della polenta di San Sebastiano
Quando:
Dom, 21. Gennaio 2018, 09:00 h
Dove:
Villa Santo Stefano, Centro Storico - Villa Santo Stefano, Frosinone
Categoria:
Fiere | Sagre | Degustazioni

Descrizione

Domenica 21 gennaio 2018 al via il rito dello “sfamo del popolo” a Villa Santo Stefano (Fr) per la tradizionale "Sagra della polenta di San Sebastiano“ giunta alla 44ª edizione.

Anche a Villa S. Stefano, paese dell’entroterra ciociaro, ogni anno il 20 gennaio si celebra la radizionale “Festa in onore di San Sebastiano”. La festa di San Sebastiano però, a Villa S. Stefano, è anche conosciuta per la tradizionale “Polentata con salsicce di San Sebastiano “organizzata dalla Pro Loco, la domenica prima o successiva al 20 gennaio con il patrocinio l’Amministrazione Comunale.

PROGRAMMA

- Ore 8:30 - inizio preparativi per cottura della polenta in paioli di rame secondo la ricetta plurisecolare dei (Mastri Potentari)
- Ore 11,30 - Chiesa parrocchiale, Santa Messa in onore di San Sebastiano
- Ore 12,30 - Benedizione, e inizio distribuzione della polenta con salsiccia,
panino e vino locale il tutto fino ad esaurimento pasto


Sede

Villa Santo Stefano, Centro Storico
Location:
Villa Santo Stefano, Centro Storico - Sito web
Via:
Piazza Cardinale Domenico Iorio, 1
CAP:
03020
Città:
Villa Santo Stefano
Provincia:
Frosinone
Nazione:

Descrizione

Villa Santo Stefano è un posto incantevole per il turismo di qualità, che ama le cose semplici, come il pane fatto nel forno a legna, la quiete della collina, la possibilità di salire sulla montagna, girare per le numerose chiese, gustare i piatti tradizionali, partecipare ad una delle calorose sagre che si svolgono lungo tutto il corso dell'anno.

Villa Santo Stefano è anche un luogo centrale per quel turismo culturale che ama la storia e che ha la curiosità di ricostruire le gesta dei popoli e la loro evluzione.

Infatti facendo perno su Villa Santo Stefano si può ogni giorno visitare un luogo diverso e appassionarsi a mettere assieme i frammenti della storia sparsi tutti intorno nei paesi limitrofi. Si può addirittura risalire ai tempi prima che arrivasse l'uomo e scoprire i fossili del mare conservati nella roccia del suo monte Siserno.

Indichiamo alcuni itinerari interessanti, ma lasciamo al turista la voglia di scoprirne da solo tanti altri.

Villa Santo Stefano Questo da quando nacque e fino all’ultima guerra mondiale ha avuto un'importanza strategica per la sua collocazione a sentinella della valle.
La sua nascita la si fa addirittura risalire al re dei Volsci, Metabo, padre di Camilla.

Poi vennero i romani e seppero utilizzare l’acqua e il tufo della montagna per fabbricare la ceramica. Seguirono, nel medioevo, i conti di Ceccano e poi i Colonna. La rocca e la fortificazione del centro storico vennero fatti nel Medioevo così da difendersi meglio. Ora Villa Santo Stefano è invece il luogo dove si ammira l’arrivo dell’alba, insieme al profumo del pane casereccio appena sfornato.

Poi dopo una giornata di studio e di lavoro, è il luogo da dove mirare il calare del sole e il suo ultimo saluto rosso al di là della valle.